Crea sito

Siria: l’esercito turco minaccia l’invasione

A oltre quattro mesi dall’inizio dell’intervento aereo russo le sorti della guerra civile siriana sono cambiate, le truppe lealiste, ridotte allo stremo appena un anno fa, oggi riconquistano terreno col supporto dei militari iraniani e dei miliziani di Hezbollah. Aleppo, seconda città della Siria per importanza e prima per popolazione ante-guerra, è quasi riconquistata, 20km più a nord Zhara è tornata in mano al governo, in gennaio...

Read More

D’accordo, andiamo in guerra contro l’ISIS

Accettiamo questa ipotesi e prepariamoci a trarre da essa le logiche conseguenze, la prima cosa da fare è capire chi è il nemico, dove è nato, quali sono i suoi nemici, quali i suoi alleati e chi lo finanzia. Un tentacolo del mostro raggiunge Parigi, per ben due volte, questo ci ferisce e un altro tentacolo temiamo un giorno possa giungere fino a noi. Bene, studiamo la piovra laddove giace la sua testa: in Medio Oriente. Dove nasce e...

Read More

Siria: Putin muove per primo, vince o innesca gli eventi

I russi combattono in Siria, Putin lo detto chiaramente, lo fanno al fianco di Assad e considereranno ogni attacco all’esercito lealista siriano come un attacco al suolo russo. L’offensiva secondo fonti russe potrebbe durare tre o quattro mesi, il primo effetto è quello di impedire una no-fly zone in stile libico, con Assad liquidato come prima di lui Gheddafi e la Siria in mano a bande di fondamentalisti e signori della guerra. Il...

Read More

La scacchiera siriana e l’alba di un conflitto più vasto

I teatri di guerra attualmente aperti o temporaneamente latenti disegnano sulla mappa del mondo una frattura che va dall’Ucraina, alla Macedonia, al nord Africa, fino alla Siria e all’estrema punta della penisola arabica nel territorio yemenita. Ognuno di questi conflitti può essere studiato nei suoi diversi aspetti come una “buccia di una cipolla”: nello strato superficiale troveremo un conflitto locale o tribale coi caratteri...

Read More

Ucraina: omicidi politici e rischio default

In Ucraina la tregua di Minsk regge balbettando; sia l’esercito ucraino che i resistenti del Donbass hanno segnalato reciproche infrazioni del cessate il fuoco nelle ultime tre settimane. Come già avvenuto per Minsk I, la tregua che aveva posto fine alla controffensiva di agosto 2014 anche durante i vigenti accordi di Minsk II i confini restano congelati e gli eserciti non avanzano, la zona cuscinetto interdetta ai mezzi pesanti è...

Read More

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi